slideshow

NDSM Wharf, l’ex area industriale riconvertita interamente all’arte

Mi lascio alle spalle il centro della città di Amsterdam per andare a visitare il quartiere alternativo di NDSM Wharf, uno dei più singolari e piacevoli, data la sua recente riqualificazione urbana. Si trova ad Amsterdam Nord in una vasta area tutta da esplorare. Negli ultimi anni da vecchia fabbrica in disuso si è trasformato in un fantastico punto di ritrovo sociale, ma soprattutto in un vero e proprio laboratorio culturale e artistico.

Continua la lettura di NDSM Wharf, l’ex area industriale riconvertita interamente all’arte

Un ponte dopo il muro

Olympus Trip 35, Berlino-2015

Ponte di collegamento tra il Marie-Elisabeth-Lüders-Haus e il Paul-Löbe-Haus, che insieme formano il complesso progettato dall’architetto tedesco Stephan Braunfels per il rinnovamento del distretto parlamentare di Berlino. La posizione del ponte ricalca quella dell’allora confine murario che  divideva l’attuale capitale tra Est e Ovest.

Pietro Casari

Il Cammino degli Dei: Da Nettuno a Nettuno

“Quando le tue gambe sono stanche, cammina col cuore” 

Paulo Coelho

1° tappa: Bologna – Brento

Arriviamo in piazza Maggiore a Bologna, davanti alla statua del Nettuno, poco prima delle 7 di mattina, l’aria è ancora fresca e questo ci infonde buona speranza. Poco più avanti ci fermiamo a fare colazione in un bar, il barista è un simpatico uomo sulla sessantina e ci prepara un’ottima spremuta d’arancia accompagnata da due piccoli panini. Quando il nostro accento ci tradisce, entusiasta, ci racconta di alcune sue esperienze vissute nella nostra Firenze in cui due suoi fratelli avevano un negozio di alimentari. Ci indica la strada per San Luca, così paghiamo il conto, meno simpatico del barista (25 euro in tre!) e ci rimettiamo in marcia. Subito dopo Porta Saragoza inizia il lunghissimo e a tratti ripidissimo portico di San Luca che in quasi 4 km conta 15 cappelle e 666 archi. Pare che rappresenti un serpente e alla fine la chiesa della Madonna di San luca rappresenta il calcagno di quest’ultima che schiaccia la testa del serpente. Quando ho visto l’ultima scalinata ho pensato “se riesco a superare questa posso finire il cammino!”, e forse era vero.

Continua la lettura di Il Cammino degli Dei: Da Nettuno a Nettuno

1 Maggio, ai lavoratori di tutto il mondo

Il 1 Maggio è una data simbolo. E’ una di quelle date capace di accomunare tutto il mondo, incentrata su uno dei temi vitali della storia umana: il lavoro. Quale che sia l’epoca in cui si vive, la cultura che si è ricevuto o il Paese che ci ha reso individui in una società, il lavoro è sempre stato e sempre sarà una componente imprescindibile dell’uomo. Un qualcosa per cui donne e uomini di tutto il mondo hanno dovuto lottare per garantire che fosse un diritto e non un sopruso. E’ proprio per questa lotta che ogni anno il 1 Maggio si celebra la festa dei lavoratori, in onore di quei morti che nel lontano 1886, a Chicago, subirono la repressione della polizia. In onore di quei lavoratori che lottarono e persero la vita per garantire un futuro migliore ai lavoratori che sarebbero venuti dopo di loro.

Ai lavoratori di oggi, in ogni parte del mondo.

Crocevia