on the road

La mia ombra in Sud America

Decidiamo di partire quattro mesi zaino in spalla e macchina fotografica alla mano dall’altra parte del mondo, più precisamente in Sud America.  Partendo da Rio de Janeiro, toccando la Terra del Fuoco, scambiando due chiacchiere con una cholita in Bolivia, fino a costeggiare i fiumi dell’amazzonia peruviana. Un susseguirsi di città, paesi, colori, profumi e gente, ogni giorno qualcosa dietro l’angolo ci aspettava per stupirci. Da buona viaggiatrice incallita, per rendere meno triste il rientro in Italia e far si che in qualche modo quel viaggio non terminasse completamente, ho deciso di lasciarci la mia ombra.  Mi piace pensarla come un viaggiatore silenzioso, che è ancora lì ad osservare attonito le meraviglie dell’America Latina.

E voi dove lascereste la vostra ombra?!

Alice Crescioli

« 1 di 4 »

Isola smeraldo

Un itinerario lungo dieci giorni tra le meraviglie dell’Irlanda

L’Irlanda è la meta ideale per un viaggio in macchina da fare con calma; concedendosi frequenti soste, tra una Guinness
e l’altra, ci si gode di più la pace delle strade semi deserte, dei suoi angoli più nascosti e dei suoi colori più vivi.
Accompagnati in sottofondo da una tipica musica celtica, si parte alla scoperta di panorami da cartolina, dei suoi castelli
abbandonati e delle sue graziose città, fatte di vicoli grigi e casette colorate. I suoi paesaggi, composti da prati
verdissimi e nuvole gonfie di pioggia, rimangono impressi nella mente come fotografie che non si scoloreranno mai
Isabella Pugliese
Lorenzo Berti
« 1 di 10 »

Sulla strada per la Transilvania

Cosa fai quando scopri all’improvviso di avere le ferie e poco tempo per organizzarle? Trovi al volo un fedele compagno di viaggio, vai su skyscanner e clicchi sull’opzione tutto il mondo. Dopo un’accurata comparazione tra prezzi e paesi, ti ritrovi su un aereo diretto a Bucarest, Romania. Senza avere la minima idea di come andrà a finire. Noleggiare una macchina senza carta di credito non è affatto facile come pensavamo, per riuscirci spendiamo la maggior parte dei nostri soldi e ci bloccano l’unica carta di debito che abbiamo, ma va bene così. Da qui comincia il nostro viaggio on the road da Bucarest fino alle terre del temibile conte Dracula, attraversando la tortuosa Transfagarasan, passando per Braşov, Sighişoara e i più sperduti villaggi della Romania, sulla strada per la Transilvania…

« 1 di 13 »

Jacopo Passavanti, Alice Crescioli